News Fatti e protagonisti

Tornano in ufficio per tre mesi i 104 precari di Carini

Tornano a lavorare i 104 precari del comune di Carini e si riaccendono le speranze per il futuro.
Dopo un periodo di sospensione dovuto alla scadenza del contratto, dal primo ottobre fino al 31 dicembre il personale tornerà negli uffici del municipio per garantire tutti i servizi.
“Come promesso dall’amministrazione comunale, e nella fattispecie dal sindaco Giovi Monteleone e dall’ assessore Francesco Candela – scrivono i lavoratori precari – torneremo in servizio. Noi stessi ci scusiamo con la cittadinanza per i disagi che si sono manifestati, (uffici chiusi, servizi ridotti, controlli limitati). Siamo sicuri che l’ amministrazione ha sempre lavorato per la positiva risoluzione della problematica, magari le strade percorse non sempre sono state le più rapide ed efficaci, ma bisogna riconoscere l’impegno”.
Il finanziamento per la mini proroga di tre mesi di 200 mila euro è contenuto nel decreto firmato dal dirigente generale del dipartimento delle Autonomie locali riservato agli enti che hanno dichiarato il dissesto finanziario: la quota per Carini è di circa 65 mila euro.
“A partire dal primo gennaio 2017 – aggiungono i lavoratori precari – dipenderà tutto dalla politica siciliana e nazionale, ma i nostri Amministratori hanno il dovere come promesso in campagna elettorale di fare tutto il possibile per salvaguardare il posto di lavoro per 104 famiglie, e la sufficiente fruizione dei servizi pubblici, per i quali questo personale è preposto, e siamo sicuri che la promessa sarà mantenuta”.


Tornano in ufficio per tre mesi i 104 precari di Carini ultima modifica: 2016-09-27T08:21:46+00:00 da Corrado Lo Piccolo
Altri contenuti riguardanti: , ,