News Fatti e protagonisti

Bilancio Partecipato, bollette acqua, IMU e Torre Ventimiglia: il Meetup critica le scelte dell’Amministrazione

m5s-referendum-gazebo-4

Con un documento indirizzato alla Giunta Crisci e ai gruppi consiliari, il Meetup Montelepre-Giardinello solleva alcune perplessità circa le recenti azioni amministrative in merito alla gestione del Bilancio partecipato, della bollettazione idrica, degli accertamenti ICI e IMU e sulle modalità di appianamento dei debiti fuori bilancio relativi all’acquisto della Torre Ventimiglia.

Il Meetup Montelepre – Giardinello con la redazione di un bollettino mensile, si pone l’obiettivo di creare un osservatorio sull’attività politica e amministrativa del Comune di Montelepre, al fine di fare conoscere anche attraverso segnalazioni dei cittadini fatti, criticità e scelte con proposte suggerimenti e/o soluzioni;
domande aperte a tutti gli “attori politici” preposti alla gestione del bene pubblico;
osservazioni e valutazioni sugli atti amministrativi pubblicati per consentire una maggiore e migliore partecipazione dei cittadini alle scelte economico – politiche – amministrative dell’Ente che, secondo i principi di legalità e trasparenza, riteniamo debbano essere largamente condivise in un percorso di democrazia diretta a cui deve garantirsi la massima partecipazione di tutti.

BILANCIO PARTECIPATO
Considerazioni e osservazioni:
1. Si evidenzia il non rispetto dello scopo e dei tempi imposti dal Regolamento comunale;
2. la selezione dei progetti sembrerebbe avere sostenuto solo quelle Associazioni che avevano presentato progetti per finalità e attività inerenti alle stesse che, a nostro avviso, potevano realizzare con proprie risorse (ai sensi del comma 3 art. 1 della Legge 31/12/2009, n. 195).
3. Scarso coinvolgimento dei cittadini all’Assemblea partecipativa che si è dimostrata solamente un “flop”, dato che all’approvazione delle proposte progettuali erano presenti soltanto “addetti ai lavori” e/o diretti interessati;
4. Come manifestato in occasione dei nostri precedenti comunicati, l’attuazione di progetti finanziati con fondi da assegnare alla gestione diretta delle Associazioni, che verrà solamente giustificata da un semplice rendiconto di spesa, non ha preso in considerazione la procedura che disciplina gli appalti pubblici di fornitura e servizi (D.Lgs 50/2016), delineandosi una forma di sponsorizzazione non certo lecita, vietata ai sensi del comma 9, art. 6 della Legge n. 122/2010.

BOLLETTAZIONE ACQUA POTABILE:
Considerazioni e osservazioni:
1. le bollette dell’acqua potabile, datate il 29.12.2016 con scadenza il 31.12.2016, sono praticamente scadute prima ancora di arrivare al contribuente quindi già in difetto per ritardato pagamento, per cui potrebbe essere già sanzionato. Ci preoccupano inoltre le dichiarazioni della Signora Sindaca, rese in una intervista a Tele Occidente, che posticipava la scadenza al 28/02/2017 senza che sia stato emesso alcun atto amministrativo di rinvio. Tali dichiarazioni non supportate, a nostro avviso, da alcun provvedimento amministrativo potrebbero ravvisare un vizio di legittimità delle bollette, se non addirittura un abuso d’ufficio;
2. la bolletta, specifica che il pagamento è attinente a: “quota avvio gestione serv. idrico integrato” senza per altro un chiaro riferimento normativo su tale imposizione, mentre nella sezione informazione agli utenti si rappresenta che l’importo posto a pagamento sarà oggetto di un successivo conguaglio in base agli effettivi consumi (che ad oggi non sono stati quantificati anche in ordine presuntivo), generando confusione nei cittadini obbligati a pagare un tributo di €.84,00, per ciascuna utenza attiva, che non potrà facilmente essere conguagliato;
3. in riferimento alle prescrizioni imposte con delibera dell’Autorità per l’energia elettrica il gas e sistema idrico integrato, del 5 maggio 2016, a nostro avviso riteniamo, l’Amministrazione Comunale, quale ente gestore, inadempiente agli obblighi all’uopo prescritti a garanzia di qualità e trasparenza e/o tutela dei diritti del consumatore. A tale scopo, per tutti quei cittadini che intendano far ricorso alla Federconsumatori, al più presto istituiremo un Gazebo per raccolta adesioni.

ACCERTAMENTI ICI / IMU.
Considerazioni e osservazioni:
1. lo Statuto del Contribuente è stato a nostro avviso disatteso, perché l’Amministrazione già precedentemente aveva manifestato che la banca dati in possesso degli uffici preposti era non confacente alla realtà e pur a conoscenza di tale problema, anziché procedere d’ufficio alla revisione dello stesso, ha preferito procedere con inviare cartelle errate che obbligano i cittadini ignari ad inoltrare istanze di sgravio e/o di rettifica delle cartelle. Tale funzione ha comportato notevoli disagi per quei cittadini che si sono trovati costretti a recarsi più volte, con lunghe attese e code, presso l’ufficio tributi.;
2. si criticano, a dimostrazione dei disagi procurati ai cittadini, anche le modalità e i tempi con le quali si sono notificati contestualmente gli accertamenti ICI 2011 ed IMU 2012. Sono presenti errori negli avvisi inviati tipo: notifiche a contribuenti deceduti, molte duplicazioni di immobili, disapplicazione delle detrazioni prima casa e carico familiare. Tali fatti potrebbero trovare giustificazione, a nostro avviso, solo per fare cassa. Poi, pur volendo giustificare la notifica dell’ICI 2011 che era prossima alla prescrizione, non si comprende l’accertamento IMU 2012 che poteva benissimo essere rivalutato successivamente dopo avere revisionato e aggiornato la banca dati anche convocando nel tempo i contribuenti interessati, in maniera più ordinata, cercando di creare meno disagi possibili.
3. I palesi errori, presenti sulle cartelle, hanno vanificato gli accertamenti esponendo il bilancio Comunale ad alterazioni contabili critiche.

TORRE VENTIMIGLIA.
Considerazioni e osservazioni:
1. Per i debiti fuori bilancio risponde al vero che si sono spostate risorse destinate ad altri investimenti urgenti (illuminazione pubblica via circonvallazione)?
2. Si è a conoscenza di quanto è costata sinora la Torre Ventimiglia e quanto presumibilmente costerà ancora?
3. Sta valutando, l’attuale Amministrazione, l’opportunità di continuare azioni volte ad inseguire un sogno (possedere la Torre) o essere più realisti, magari indicendo una consultazione popolare, per poter capire se i cittadini di Montelepre siano disposti, pur di avere un bene di pubblico interesse, a sopportare ulteriori costi?

Qui il documento integrale.


Bilancio Partecipato, bollette acqua, IMU e Torre Ventimiglia: il Meetup critica le scelte dell’Amministrazione ultima modifica: 2017-02-15T09:42:50+00:00 da Redazione
Altri contenuti riguardanti: , , ,
  • Rodrigo Borgo

    Finalmente . il vostro documento sull’attività caotica e improvvisata della giunta comunale ricalca fedelmente gli umori dei cittadini monteleprini.non cè settore amministrativo che è gestito in maniera chara,non esiste un cittadino che abbia certezza dei tributi Dovuti sia pregressi che futuri . L’unica consapevolezza della interminabile coda da fare per accedere al dovuto chiarimento.Tributi mandati ad iosa” a cu pignu pignu”con l’intento vessatorio di perseguire chi ha sempre pagato, cittadini costretti a non recarsi al lavoro ma di recarsi alla casa comunale e sottoposti all’onta accusatoria di cittadino non onesto.Code interminabili chi con buste bianche ,chi con buste gialle e chi ancora con buste di inscrizione a ruolo spedite dal comune .Eppure paradosso del paradosso nessun sindacato ,nessuna associazione ,nessun comitato cittadino a arringare i cittadini da un amministrazione distratta dai problemi dei cittadini ma attenta alla propria visibilità personale;TUTTI allineati e Coperti E mentre c è chi fa la coda nei vari uffici comunali ci sono assessori che invitano i cittadini a partecipare in massa al Carneval.Impegnino il loro tempo, ben retribuito, ai bisogni e alle esigenze dei propri concittadini e se non sono capaci rassegnino le dimissioni IO non so se questo andazzo possa procurare un danno economico al nostro comune. Sono altri gli Organi che dovrebbero vigilare (Consiglio Comunale) ,maggioranza ed opposizione,Collegio del revisore del conti,Corte dei Conti su un bilancio previsionale in cui sono state previste somme in entrata che si stanno rivelando spropositate alle stime .Vedremo Per ora raccolgo l’invito di qualche assessore e vado ad inscivermi per una comparsa al famoso e inossidabile “MATRIMONIU” di Montelepre.Una bella Bevuta .