News Fatti e protagonisti

Food safety plan per esportare alimenti in USA

Il Food Safety Plan rientra nel più vasto Food Safety Modernization Act (FSMA), un programma varato dal Governo degli Stati Uniti per garantire la qualità della produzione alimentare e delle importazioni, che si basa sulla figura del Preventive Control Qualified Individual (PCQI).

Ciò che distingue il sistema americano dal nostro, è l’uso degli Hazard Analysis and Risk-Based Prevetive Controls (HARPC), ovvero l’analisi dei pericoli e i controlli preventivi, che vengono effettuati su un alimento per individuarne le eventuali mutazioni biologiche, fisiche, chimiche e radiologiche. Sia l’analisi dei pericoli che i controlli preventivi hanno un corrispettivo nostrano rispettivamente nell’Hazard Analysis Critical Control Point (HACCP), nei CCP e nei PRP-operativi della ISO 22.000:2005.

Il Food Safety Modernization Act (FSMA) è stato firmato il 4 gennaio del 2011 dall’ex presidente americano Barack Obama, ma non è ancora entrato totalmente in vigore: bisognerà aspettare il 2018 perché il programma divenga attivo incidendo quindi sul tema delle importazioni.

In che cosa consiste esattamente il Food Safety Modernization Act
Obiettivo principale del Food Safety Plan (FSP) è dunque quello di rinnovare il sistema di approvvigionamento alimentare statunitense con un maggiore controllo sul modo di esportare alimenti in USA. Come accennato precedentemente, una delle parti del Food Safety Modernization Act (FSMA) che differisce maggiormente dal nostro sistema è quella dedicata ai Risk-Based Prevetive Controls.

Quest’ultimi si dividono in:

  • Process Controls o controlli di processo per garantire la sicurezza alimentare;
  • Allergens Controls o controlli sugli allergeni per evitare la contaminazione involontaria; Sanitation Controls o controlli sulla sanitizzazione per evitare la contaminazione microbiologica da parte degli operatori;
  • Supply-Chain Controls o controlli sulle forniture di materie prime che entrano negli stabilimenti di produzione.

A tutto questo vanno inoltre aggiunti l’analisi dei rischi e il Recall o piano di richiamo del prodotto (per maggiori informazioni vedere la fonte Gruppomaurizi.it)

Ad occuparsi della corretta redazione del Food Safety Plan (FSP) è una figura denominata Preventive Control Qualified Individual (PCQI), ovvero un individuo che ha ottenuto una qualifica come FDA, riconosciuta ovunque, o che viene ritenuto preparato in base dell’esperienza lavorativa.

Si tratta della prima volta dal lontano 1938 che il Governo degli Stati Uniti decide di revisionare il proprio sistema di gestione alimentare e questa mossa è probabilmente dovuta ad una serie di fattori concomitanti: l’aumento delle malattie alimentari e la sempre maggiore globalizzazione che ha portato gli Stati Uniti a raggiungere un livello di importazione del 15%.


Food safety plan per esportare alimenti in USA ultima modifica: 2017-04-08T09:10:25+00:00 da Redazione