Blog idee e opinioni

“Bisogna informare la signora Rita!”

Da quando la farmacista gli ha dato la coffa, Arasimo ha reagito malissimo.

Si è chiuso nel suo sofferto silenzio a meditare e non vuole parlare con nessuno. Nemmeno con me.

Voleva trovare la soluzione al problema della Torre facendo innamorare di sé l’attempata comproprietaria del bene più prezioso per i monteleprini ma non ha funzionato. Nonostante il fatto che il Comune non gli abbia affidato ufficialmente la missione, lui ci ha provato lo stesso e ha cercato il contatto con la vegliarda. Ma costei, evidentemente, nutre un astio profondo quanto inspiegabile per tutti i monteleprini; altrimenti avrebbe già ceduto senza rancorosi strascichi giudiziari il monumento alla sua unica e vera proprietaria e cioè la città di Montelepre.

Tutto questo ha segnato profondamente mio compare lasciandolo nel totale sconforto. Così si è eclissato e ha fatto perdere le sue tracce. Nel mese di giugno qualcuno dice di averlo visto che passeggiava alle sei di mattina nella spiaggia della Ciammarita assieme ad una cane randagio. O forse non era lui.

Comunque qualcosa è successo in questi giorni. Qualcosa di così importante che Arasimo è uscito dalla sua palude e alle 20.30 di sabato 2 settembre, mentre stavo gustando un sano e dietetico panino con panelle e crocchè, mi squilla il telefonino e vedo sul display la scritta Compare Arasimo.

Dopo circa 6 mesi di silenzio potete capire la mia sorpresa! Inghiotto subito la cazzilla col rischio di strozzarmi e rispondo:

  • Compare, che bella sorpresa!!

  • U viristi u telegiornali ru Canali Cincu?

  • Chi cosa? Non ti sento bono, c’è confusione, un mari ri cristiani, sugnu a strata ri Portella Ginestre, c’è u festival organizzato ri picciotti paisani, dal municipio, dalle associazioni…c’è stata pure la banda…un sacco di turisti e paesani che attentano..che vedono le Cose Nostre e manciano…e pagano pure!!! Forse fanno puru u iocu ri focu…

  • Minchia, allura veru è!! A Banda a Portella, attentati, …..Cose Nostre…iocu ri fuocu..ma chi fannu a sceneggiata pi turisti?

  • Ma che cosa hai capito? Senti Arasimo, vediamoci tra 5 minuti sutta l’arco e ne parliamo..non sento niente…

  • Va bene cumpà, tra 5 minuti sutta l’arco…

Non sapevo cosa pensare, Arasimo sembrava nel delirio, parlava di telegiornale..di mafia…ma cosa avrà visto per costringerlo a rompere il silenzio?? Sarà qualcosa di grave… comunque arrivo nel luogo dell’appuntamento e lo trovo già lì. Ci abbracciamo affettuosamente e subito Arasimo esplode.

  • Cumpà, al telegiornale ru Canali Cincu, la figlia del generale Calloabberto Dilachiesa ha detto che a Montelepre assieme a Corleone si organizzano gite turistiche per pubblicizzare la mafia e la malavita…io sono diventato viola dalla rabbia,anche perché Rita mi è stata sempre simpatica…. quando ho sentito la notizia..non ci potevo credere che una persona così perbene come lei avesse detto quelle cose..ora tu mi stai dicendo che c’è in corso nella strata di Portella un fistinu di Cose Nostre con la banda e la gente è contenta di partecipare e attentare!!!!!allora è vero!!!

  • Arasimo, ma ci stai ricennu?? La gente viene pi manciari panini ca meusa, paste all’antica, vota e svota, per attentare sì, ma solo la musica della banda Amadeus…. .quella dei ragazzi di Montelepre che studiano grazie al nostro benefattore d’oltreoceano…altro che banda Guliano!! E nei tour si fanno vedere le chiese, la Torre, la natura che il nostro bellissimo paese possiede. E Portella è il nome della strata, che l’ha intitolata per omonimia il sig. Prefetto che sta a significare che noi cittadini siamo innocenti..non c’entriamo niente con le malefatte della mafia e dei banditi…..e questa è una festa..si chiama Stritti Futti e si mancianu cosi fritti e aggrassati….chiddi chi fannu isari u colistirolo e u zuccaru….

  • Ah, accussì è? Allora bisogna informare la signora Rita!!! Anzi io direbbi di invitalla subito subito a visitare Montelepre e farci vedere chi sono veramente i Monteleprini..che siamo pessone oneste e gentili..che ci piace la musica e le scacciate….che vogliamo campare in pace e onestamente..che siamo stanchi di continuare a subire l’infamità di essere associati a stragi, mafia e banditismo. Che ne pensi, cumpà?

  • Dico che è una bella idea! Invitiamo Rita dalla Chiesa a Montelepre e ci facemu fari un bellissimo tour a Monte d’Oro per farle conoscere la nostra vera storia, la facciamo affacciare sul Golfo di Castellammare per incantarla con la bellezza del nostro paesaggio, la seduciamo con la bontà dei nostri maccarruna cu sucu e con la dolcezza della pasta all’antica, la conquistiamo con la nostra allegria e la nostra gentilezza, le facciamo conoscere la nostra cultura, i monumenti, le chiese, la nostra gente, i nostri anziani e soprattutto i nostri giovani belli e puliti..che non imbracciano la lupara ma tromboni e clarinetti…vedrai che cambia opinione!

  • Chista è na bella pinzata!! Ora ci mannu una meil per invitarla..anzi forse è meglio che cela mandasse la Sinnaca o il Presidente del Consigghio (quannu u fannu!!) e macari la facissimo puru cittadina onoraria accussì capissi che per noi monteleprini le persone d’onore sono quelle oneste e perbene che amano il proprio paese.

  • Ah cumpà, ma l’hai Saputo ca ci hanno dato la cittadinanza onoraria pure a Rosi?

  • Un facemu ca è Rosi Abbate chidda ru telefilm ri mafia?


“Bisogna informare la signora Rita!” ultima modifica: 2017-09-04T20:36:11+00:00 da Nino Plano
Altri contenuti riguardanti: ,