News Fatti e protagonisti

Fra storia e fantasia, alla Torre Ventimiglia la notte del mistero

proloco-natale5-torre-ventimiglia

Nel 1429 la badessa del Monastero di Santa Caterina in Palermo, Maria De Alaymo, concede inspiegabilmente l’enfiteusi del feudo di Munchilebbi all’arcivescovo di Monreale, Giovanni Ventimiglia, in cambio di 12 onze d’oro le quali non arrivarono mai nelle case dei monastero.
Anni dopo le consorelle del monastero accusano la badessa di aver dilapidato i beni del monastero e di essere “collusa”.
Dietro questa strana vicenda, sconosciuta al panorama siciliano, ci potrebbe essere la figura di una monaca che non conducesse una vita monastica ma alquanto movimentata.
Forse la figura di una donna che si è lasciata abbindolare dalle promesse (d’amore?) dell’arcivescovo, insomma una “Monaca di Monza” tutta siciliana.
Il passo più tragico della storia è che a pagare lo scotto di tutta la vicenda è proprio la badessa Maria De Alaymo, la quale finisce per morire di fame dopo un lungo processo giudiziario e la sua destituzione.
Leonardo Gaglio, presidente dell’associazione ARCA, riscrive con la consulenza storica di Giovanni Filingeri, una delle pagine più oscure e sconosciute del medioevo palermitano e la mette in scena di notte tra le stanze della Torre dei Ventimiglia a Montelepre.
Sarà lo spirito di una monaca che vaga alla ricerca di Giovanni Ventimiglia per chiedere spiegazioni del suo inganno, ad accompagnare i visitatori.
Tra effetti speciali, adrenalina allo stato puro e emozioni, gli spettatori avranno la possibilità di toccare con mano i particolari di questa storia di amore proibito ed abbandono.
Non poche la critiche che la manifestazione sta muovendo nel mondo della Chiesa, insolita inoltre la testimonianza di persone che sembrano aver visto nel tempo strane luci all’interno della Torre di Montelepre: già 10 anni fa erano state filmate strane luci nel Monte che sovrasta Montelepre.
Trovata pubblicitaria oppure la tesi di Gaglio è davvero realtà ?
I più curiosi potranno assistere alla prima che si terrà il 19 maggio alle 21,30.
L’ingresso è libero ma solo su prenotazione al 3289467363 o tramite facebook Leonardo Arca, tutti i visitatori dovranno inoltre munirsi di una torcia elettrica e di tanto coraggio.


Fra storia e fantasia, alla Torre Ventimiglia la notte del mistero ultima modifica: 2018-05-17T09:48:49+00:00 da Redazione