News Fatti e protagonisti

Parte la sperimentazione dei sacchetti di carta per la raccolta dell’organico

Al via a Montelepre la sperimentazione dei sacchetti di carta per la raccolta dell’organico.
I contenitori forniti dall’azienda Sumus sono certificati compostabili, garantiscono un’elevata resistenza ai liquidi, alle forature e alle rotture e favoriscono l’evapotraspirazione del rifiuto organico che, asciugando perde peso, “senza produrre né odori né liquami”.
All’iniziativa potranno partecipare 45 famiglie del paese. Tra fine gennaio e inizio febbraio del nuovo anno riceveranno gratuitamente i sacchetti sufficienti per un periodo di circa tre mesi.
Dal Comune invitano gli interessati a compilare un modulo di preadesione.
I dettagli sul loro uso e su come sarà strutturata la sperimentazione verranno fornite all’incontro pubblico “Un anno di differenziata” del prossimo 12 gennaio.
Per partecipare all’esperimento bisogna essere residenti nel comune di Montelepre e non avere aderito al compostaggio domestico.
“L’obiettivo di questa sperimentazione – si legge in una nota del municipio – è quello di utilizzare un metodo di raccolta organico che permetta, da un lato, di migliorare la qualità dell’organico conferito, e dall’altro, di ridurre il peso dell’umido in quanto, i sacchetti riescono a garantire un’aerazione che ne permette un calo del venti per cento circa”.
La scelta delle famiglie ammesse sarà effettuata anche sulla base dell’ordine di invio delle pre-adesioni.


Parte la sperimentazione dei sacchetti di carta per la raccolta dell’organico ultima modifica: 2018-12-13T12:56:02+00:00 da Redazione
Altri contenuti riguardanti: , ,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.