News Fatti e protagonisti

Mafia: arrestati quattro esattori del racket a Palermo

Ieri notte i carabinieri di Palermo hanno arrestato 4 persone appartenenti a “Cosa Nostra”, del mandamento mafioso di “Resuttana”, tutte accusate di “associazione per delinquere di tipo mafioso finalizzata alle estorsioni”.

I 4 sono stati colpiti da un “fermo di indiziato di delitto” (al fine di interrompere l’attività estorsiva in corso ed impedirne la possibile fuga) emesso dalla locale Dda. I provvedimenti cautelari scaturiscono dalle indagini condotte dal nucleo investigativo del reparto operativo carabinieri di Palermo quale prosecuzione delle attività che hanno portato, tra la fine dello scorso e l’inizio di quest’anno, all’arresto di 33 persone, tra vertici e affiliati al mandamento mafioso palermitano di “Resuttana”, ed al recupero di un arsenale di armi, già appartenuto ai boss Salvatore e Sandro Lo Piccolo. L’ingente mole di elementi acquisiti nel corso dell’intera attività di indagine ha trovato puntuale riscontro nelle dichiarazioni di un nuovo collaboratore di giustizia il quale, arrestato lo scorso anno, ha fornito un dettagliato resoconto delle attività estorsive del mandamento. Una parte consistente di commercianti escussi, superando le iniziali resistenze, sotto la pressione delle innumerevoli fonti di prova che venivano loro contestate dai militari operanti, ammettevano la condizione di sottomissione al “pizzo”, giungendo finanche a fornire ulteriori elementi utili alle indagini. La misura cautelare, che contempla ben 6 estorsioni, si è resa pertanto necessaria allo scopo di interrompere la perdurante attività di imposizione del racket, ancora molto forte nonostante l’arresto della gran parte degli elementi del mandamento mafioso di “Resuttana”. (Hercole.it)

Mafia: arrestati quattro esattori del racket a Palermo ultima modifica: 2010-05-25T08:04:38+00:00 da Redazione