News Fatti e protagonisti

Palermo, 21enne investe bimbo e si suicida credendolo morto

Un ragazzo di 21 anni stava percorrendo con la sua auto Mezzomonreale, zona sud-occidentale di Palermo, quando ha investito un bambino di dieci anni. Ha osservato per qualche istante il bimbo che giaceva immobile sull’asfalto e, credendo di averlo ucciso, ha deciso di scappare senza neppure tentare di soccorrerlo o di avvisare i soccorsi. Subito dopo però il 21enne, in preda alla disperazione, si è suicidato buttandosi giù da un ponte. Secondo quanto ricostruito dai Carabinieri intervenuti sul posto, il giovane ha guidato fino a viale Regione Siciliana, è arrivato in prossimità dell’antico ponte Corleone che dà sul fiume Oreto ed è stato sopraffatto dal senso si colpa. Ha parcheggiato la sua auto, è sceso, ha fatto pochi passi e poi si è gettato nel vuoto. Alcuni passanti hanno assistito all’agghiacciante scena ma senza poter fare nulla per evitare che il disperato giovane si togliesse la vita cadendo giù dal ponte Corleone. I testimoni hanno allertato immediatamente i soccorsi ma è stato tutto inutile. Carabinieri e operatori del 118 giunti sul luogo non hanno potuto fare altro che constatare il decesso del giovane. Nel frattempo il bambino veniva trasportato d’urgenza all’ospedale Di Cristina del capoluogo siciliano dove è stato ricoverato con prognosi riservata ma non sarebbe in pericolo di vita. Per recuperare la salma del 21enne sono intervenute le squadre speciali dei vigili del fuoco. Attualmente sono in corso le indagini dei carabinieri della Compagnia piazza Verdi e del Nucleo Radiomobile di Palermo al fine di ricostruire l’esatta dinamica dei fatti. (TuttoGratis / Giusy la Piana)

Palermo, 21enne investe bimbo e si suicida credendolo morto ultima modifica: 2011-03-23T12:41:11+00:00 da Redazione

2 commenti