News Fatti e protagonisti

Il Comune di Montelepre acquisisce una casa abusiva da demolire

Diventa di proprietà del comune di Montelepre una casa ampliata abusivamente nel centro storico del paese. Il proprietario avrebbe dovuto demolire nel 2013 le tre sopraelevazioni realizzate senza alcuna licenza edilizia ma non lo ha fatto, neanche dopo che il Tar di Palermo aveva rigettato la richiesta di sospensiva.

Così, adesso si arriva all’ultimo atto. Durante il sopralluogo fatto dai vigili urbani nell’ottobre del 2013 era emerso che nell’edificio di via Bologna era stata fatta una scala esterna che collega il primo piano ad altre tre elevazioni, dalle quali sono stati ricavati altrettanti appartamenti di 60 metri quadrati ciascuno, tutti con balcone. Dall’ufficio tecnico municipale, adesso, è partita l’ordinanza di acquisizione dell’immobile al patrimonio comunale con conseguente demolizione e ripristino dei luoghi, naturalmente con spese a carico del proprietario.

C’è la possibilità, comunque, che i commissari straordinari nelle funzioni dell’assise civica possano deliberare “l’esistenza di prevalenti interessi pubblici” e destinarlo per altri fini. Il proprietario ha, comunque, sessanta giorni di tempo per opporsi all’ordinanza con un ricorso al Tar.

Il Comune di Montelepre acquisisce una casa abusiva da demolire ultima modifica: 2015-06-24T14:32:54+02:00 da Corrado Lo Piccolo
Altri contenuti riguardanti: ,