News Fatti e protagonisti

Capaci, nuova doccia fredda della Corte dei conti sul Comune

L’andamento negativo nella gestione della farmacia comunale di Capaci avrebbe prodotto una perdita di 277 mila euro. La doccia fredda della Corte dei conti sul Comune investe anche un servizio che negli anni passati ha sempre rappresentato una fonte di introito per l’ente.

Dall’analisi della relazione sul bilancio consuntivo e il rendiconto del 2013 emergono, comunque, una serie di irregolarità. Tra le criticità rilevate dai giudici contabili compare il ritardo dell’approvazione del bilancio di previsione e del rendiconto 2013, peraltro adottato con il parere negativo dei revisori dell’ente.

Nella relazione dell’organo di controllo dello Stato, viene citata “l’ incapacità a riscuotere i tributi e le sanzioni per violazioni al codice della strada, stato di tendenziale insolvenza, mancata rappresentazione reale della situazione debitoria, sostanziale omessa gestione sia delle partite debitorie sia del contenzioso in essere, gestione dei rapporti con gli organismi partecipati inadeguata e inefficace, la necessità di rivedere il risultato di amministrazione stralciando una grossa parte dei residui attivi”.

I giudici sottolineano anche il mancato rispetto del patto di stabilità interno, “con una differenza negativa tra il saldo finanziario e il saldo obiettivo pari a circa 648,000 euro”.

Capaci, nuova doccia fredda della Corte dei conti sul Comune ultima modifica: 2015-07-08T20:49:22+00:00 da Corrado Lo Piccolo
Altri contenuti riguardanti: ,