News Fatti e protagonisti

Riapre il museo di Montelepre, il sindaco annuncia nuovi reperti e lancia l’appello: «Non teneteli in casa, donateli» (VIDEO)

Con l’arrivo del 2016 è tornato fruibile per un breve periodo il museo civico ospitato presso la Torre Ventimiglia di Montelepre. La riapertura è avvenuta ieri nel giorno di Capodanno, in occasione dell’inaugurazione di «Arte in Torre», l’esposizione artistica allestita nei saloni del palazzo, in programma fino al 6 gennaio.

Alla cerimonia, nel pomeriggio, hanno preso parte fra gli altri il sindaco e la giunta municipale, rappresentanti dell’associazionismo locale, la curatrice della mostra e un gruppo di artisti che vi partecipano e l’archeologo Francesco Pizzurro, che ha guidato i presenti in un breve tour fra le teche cui sono ospitati i reperti archeologici di Manico di Quarara, su Monte D’Oro.

Caldeggiato dall’Amministrazione comunale, sindaco in testa, il ritorno alla fruizione del museo è stata l’occasione per Maria Rita Crisci di annunciare alla cittadinanza un prossimo potenziamento della dotazione museale. A breve infatti la collezione si arricchirà di nuovi reperti rinvenuti in circostanze misteriose.

Mesi fa, sul finire del periodo di commissariamento del Comune, alla stazione dei carabinieri di Montelepre furono fatte pervenire in forma anonima delle scatole contenenti diversi manufatti probabilmente trafugati dall’area archeologica situata sopra il paese. I reperti si trovano ora al vaglio degli esperti per le analisi e la classificazione. Si attende che la Sovrintendenza ai Beni Culturali renda nota l’esatta quantità ed entità del materiale rinvenuto. Il sindaco ha definito l’evento una splendida notizia e ne ha approfittato per lanciare ai cittadini l’invito a donare eventuali reperti custoditi illegalmente.

Per l’Amministrazione Crisci la riapertura del museo rappresenta soltanto una parte del progetto di rilancio culturale di Montelepre. In questo quadro rientra anche la volontà di garantire una fruizione continua della Torre Ventimiglia, possibile momentaneamente soltanto con la collaborazione delle associazioni. La Pro Loco infatti è riuscita assieme alle altre realtà cittadine a organizzare in via sperimentale un piano di custodia con una turnazione di volontari. In virtù di ciò l’edificio resterà aperto fino al 3 gennaio e poi nel giorno dell’Epifania dalle ore 17 alle 20. Gli amministratori comunali pensano di proseguire su questa linea, e pertanto sigleranno un accordo con le associazioni per affidare loro l’apertura della Torre durante i week-end.

Nel video l’intervista al sindaco Maria Rita Crisci, alla presidentessa della Pro Loco Giusy Ciulla e alla curatrice della mostra Giusy Gaglio.



Riapre il museo di Montelepre, il sindaco annuncia nuovi reperti e lancia l’appello: «Non teneteli in casa, donateli» (VIDEO) ultima modifica: 2016-01-02T07:00:41+00:00 da Giacomo Maniaci
Altri contenuti riguardanti: , , , , ,