News Fatti e protagonisti

La gestione del servizio idrico resta al Comune fino a settembre

Continuerà per altri 100 giorni la gestione “domestica” dell’acqua a Montelepre.
Il sindaco, Maria Rita Crisci, ha firmato una nuova ordinanza che proroga al 13 settembre l’affidamento delle reti idriche e del depuratore al personale comunale, che dovrà garantire l’approvvigionamento alla popolazione in attesa dell’affidamento del servizio a un gestore unico.
Con lo stesso provvedimento il primo cittadino ha diffidato per la seconda volta l’Amap (lo aveva già con la prima ordinanza dell’aprile scorso) a proseguire la gestione in via emergenziale fino al 30 luglio.
L’ex municipalizzata subentrata alla fallita Aps aveva proposto all’amministrazione monteleprina un contratto trentennale e l’acquisto di una quota minima di azioni ma l’assise civica, in assenza sia di un piano industriale sia dello schema di contratto di servizio, ha deliberato a febbraio un affidamento provvisorio fino al 31 luglio prossimo. Da qui la decisione della società di formalizzare la consegna delle chiavi al Comune di Montelepre.

La gestione del servizio idrico resta al Comune fino a settembre ultima modifica: 2016-06-04T09:04:57+02:00 da Corrado Lo Piccolo
Altri contenuti riguardanti: , , ,